Passioni Senza fine: in onda la seconda stagione della radio soap italiana

radio soap e serial,web soap e serial,passioni senza fine,

Un progetto avvincente ed ambizioso, che sin dalla prima puntata ha catturato l’attenzione del pubblico mediatico e degli “habituè del web” con punte di circa 100 mila ascoltatori in un anno: questa è Passioni Senza fine, la prima soap opera radiofonica in rete in onda tutti i giorni sull’originale network www.radioserial.it.

Passioni Senza fine ha come modello di riferimento strutturale gli storici sceneggiati come “Sentieri” ed è nata dalla profonda dedizione di Giuseppe Cossentino, giovane autore e regista napoletano.

Nata lo scorso 28 Febbraio 2011 la soap opera incuriosisce e piace all’intero mondo telematico, assidui frequentatori del web seguono la storia coinvolgente, veloce ed appassionante che viene trasmessa dalle 10 del mattino dal lunedì al venerdì su radioserial.it per poi coprire l’intero palinsesto.
La soap è un successo mediatico:  basti pensare che oltre l’Italia ha fans da tutto il mondo dal Belgio, Stati Uniti, India, Brasile, Inghilterra, Germania.

Da Lunedì 9 Gennaio 2012 riprende la nuova stagione della soap opera sempre su www.radioserial sempre tutti i giorni alle ore 10 dal lunedì al venerdì.

Il cast è di tutto rispetto presentando sia attori professionisti di un certo peso ed esperienza artistica come Maria Rosaria Virgili, Giovanna Mangiù, Rosario Ferro, Aldo Failla, Giuseppe Scaglione che giovani attori come Guendalina Tambellini, Carlo Cutolo, Marco Ciotti, Antonio Vitale, Peppe Romano, Katia Tannoia, Jessica Resteghini, Ivan Boragine.

Il secondo ciclo vede protagonisti nuove bellissime voci e di grandi special guest star come Emanuela Tittocchia (la Carmen Rigoni di Centovetrine), Lorenzo Patanè Il Robert di Tempesta d’amore e Marco Cassini; con loro Daniela Cenciotti, Gabriele Blair, Mirko Giacci, Max Oliva, Francesca Stajano, Alberto Mosca, Stefano Stellino, Marilisa Borsacchi, Renzo Imbroinise, Noemi Giangrande, Mariapoala Marino, Lello Pirone, Rita Corrado.

Questa nuova stagione vede l’ingresso di nuove famiglie e nuovi personaggi e con grandi e nuovi colpi di scena. 

La trama si articola intorno a due famiglia della Napoli benestante, i De Santis e i Marasco, che si contendono il primato nel mondo imprenditoriale e i personaggi si trovano al centro di vicende pungenti ed ardite, misteri, intrighi, fino a quando non avviene un’ardente passione tra Laura e Walter la coppia regina di cuore della soap opera.

Una storia comune ma dal forte impatto sul pubblico che ascoltando, apprendendo gli sviluppi della storia viene proiettato e coinvolto in un vortice di inconfondibili emozioni: radio e teatro si fondono, la teatralità emerge dalla bravura degli attori che si immedesimano facendo rivivere il contesto, la psicologia e lo stato d’animo del loro personaggio. E di tutto questo il pubblico ne è partecipe, fungendo da “protagonista d’eccezione”.

Il segreto di tutto questo successo di “click” e critica è insito in più elementi: la professionalità degli attori che hanno sposato a pieno questo progetto che è confermato anche per il 2013 con una nuova stagione, una storia bella e coinvolgente in cui il conflitto è il punto di forza che dona gusto, un tocco in più alle varie vicende, infine l’originalità e la disinvoltura del racconto che costituisce un elemento di distinzione rispetto alla consuetudine delle altre soap. Il personaggio che si erge ad icona è senza ombra di dubbio quello interpretato magistralmente da Maria Rosaria Virgili, Ginevra, una suocera “double face” amata o odiata, senza mezzi termini perchè da un lato mostra amore per i figli, ma dall’altro rappresenta una suocera austera ed incline ai veri affari del mondo imprenditoriale.

Lo scorso anno il 28 Maggio 2011 solo dopo le prime 12 puntate “Passioni Senza fine” riceve una menzione d’onore al prestigio premio Napoli Cultural Classic con ospiti Vittorio Sgarbi, Anna Mazzamauro e tanti altri artisti del mondo dello spettacolo. Un riconoscimento importante in ambito culturale ed artistico in merito alla sostanziale novità apportata dalla “brillante penna” di Giuseppe Cossentino, il promotore di un nuovo genere di fare soap opera e che da loro una nuova vita, che è stato capace di una “scommessa vinta in partenza”.

Lascia un Commento