Centovetrine puntata del 20 aprile 2012 – riassunto

centovetrine.gif

Più incredulo di Tommaso, Jacopo non accetta che Bettini usurpi il suo posto di vice presidente. Quanto sono ingrati! Lui ha salvato la vita a Diana ed Ettore lo ripaga cacciandolo fuori dalla holding! Ivan ha ritrovato l’amante e Ferri la figlia creduta morta, ed ora il tycoon lo accusa che, se lui restasse, sicuramente farebbe di tutto per esautorarlo. E questo proprio quando Castelli stava per recuperare la “diritta via che era smarrita”.

Cosa gli resta da fare? Ma è ovvio, specialmente dopo aver udito Bettini accusarlo di aver fatto di tutto, lui e la sua complice Diana, per usurpare la carica del presidente. Pieno di rabbia l’ex vice presidente promette al subentrando nel suo incarico che si pentirà di non averlo lasciato morire.

Il passaparola è in fermento. Anche Diana apprende, dalla viva voce dell’ingegnere, di essere stato sbattuto fuori dal suo ufficio dall’irriconoscente Ferri. La Castellani si rende conto di non essere poi così importante per il padre.

Ma la mamma è sempre la mamma, e quando Matilda rientra da un suo breve viaggio, si indigna pure lei per il trattamento che il suo compagno di vita ha riservato al figlio. Non serve a nulla che la Herrera ricordi a Ferri l’impresa eroica di Jacopo, e poi la donna è stanca di sentir parlare solo di potere, di soldi, della holding. Rinfaccia a Ettore di star distruggendo la propria famiglia.

Dal figlio alla figlia. Dopo aver appreso che Viola è tornata insieme a Brando, Matilda cerca Laura in ospedale e, da madre a madre, la invita a non complicare ulteriormente la vita di Viola. La Beccaria le risponde che la relazione dei due ragazzi è adesso l’ultimo dei suoi pensieri, ed entrata nella stanza dove ancora Sebastian giace in coma, gli promette che presto giustizia sarà fatta: Brando in galera e Viola rassegnata.

Ma è difficile rassegnarsi alla morte del mancato marito per poche ore. Carol non si dà pace e non accetta che Riva l’abbia abbandonata nel pieno della notte per una stupida collana. Mai essere troppo felici: il destino ti si accanisce contro!

Ed infatti la notizia che porta Damiano è una di quelle che non si vorrebbe sentire mai: è stato ritrovato un pezzo dell’ala dell’aereo, e da questo rottame si intuisce che l’impatto è stato tremendo. Impossibile che ci sia un sopravvissuto.

Sulla cima del ponte dell’autostrada, Carol piange il suo disperato dolore. (A cura di Francis)

Lascia un Commento