Centovetrine puntata del 24 aprile 2012 – riassunto

centovetrine.gif

Stesa sul letto accanto a Ivan, Diana pensa a Jacopo e al loro ultimo incontro nella hall del centro commerciale. La Cancellieri è pensierosa, così come Castelli, che sta prendendo misure nautiche sulla barca di famiglia. In particolare Jacopo rivive il bacio scambiato con Diana quando erano prigionieri di Nisi.

Il mattino dopo, preoccupata, Diana chiama Matilda ma ad Ivan, entrato in quel momento, afferma il contrario. Matilda vuole conoscere da lei se ha notizie del figlio. Perché proprio Diana? Sospetta subito Bettini.

La figlia di Ettore affronta il padre accusandolo di non aver riconosciuto a Jacopo la giusta gratificazione per averla salvata. E gli chiede di riammettere Castelli alla vice presidenza.

Ma prima che padre e amante, Ferri ritiene di essere soprattutto il presidente di una holding, e che per questo deve rispondere delle proprie azioni ai soci e non ai familiari.

Entrato di soppiatto nell’ufficio di Adriano, Domizi riesce a recuperare l’abito che il medico scomparso aveva nascosto in un archivio, e lo consegna a Kobe in un posto riservatissimo: il bar di Cento Vetrine! Giulio però non sapeva che fosse stata decretata dall’avvocato la fine di Riva, ma ormai è troppo tardi per pentirsi.

Serena non si fida ancora completamente di Cecilia e non vuole accelerare i tempi della rappacificazione, così come vorrebbe Damiano. Però ammette che la sorella non le sta mettendo i bastoni fra le ruote nelle indagini su Brando ed anche di essere stata molto vicina a lei e alla madre.

Anche se l’incendio è stato domato le imprese Salani hanno perso l’80% della produzione vinicola, compreso lo spumante già venduto a una società giapponese. Ora il rimborso dell’assicurazione resta la loro unica speranza, ma l’assicuratore è sospettoso, anche se Brando lo rassicura che i suoi operai non hanno commesso nessuna svista e che, comunque, per lui l’incendio è stato doloso.

Per “ritrovare” Adriano, Carol decide si recarsi allo chalet austriaco. Forse solo in quella località che li ha visti felici promettersi amore eterno, si renderà conto che lo sposo se ne è andato per sempre.

Nel casale Carol rivive scene trascorse insieme a Riva, e quando mette in funzione un vecchio grammofono e la musica si spande per le quattro mura di legno, Adriano compare accanto a lei, sorridente. Indossando i loro abiti nuziali, Adriana e Carol danzano felici. Ma purtroppo non è realtà… (A cura di Francis)

Lascia un Commento